Post

Share this post

Musica: hit parade, X2 di Sick Luke subito in vetta a top10

(ANSA) – ROMA, 14 GEN – Ha conquistato al debutto la
vetta della classifica Fimi/Gfk degli album più venduti in
Italia, nella settimana compresa tra il 7 e il 13 gennaio, “X2”,
primo disco di Sick Luke, uscito per Carosello Records
(distribuzione Virgin/Universal) venerdì 7 gennaio. Un riscontro
che travalica i confini nazionali: il disco infatti è il terzo
album al mondo più ascoltato nella settimana di debutto, ottavo
in Inghilterra (fonte Spotify). In Italia, nelle prime 48 ore
dalla release, le 17 tracce dell’album hanno monopolizzato le
chart dei servizi streaming, piazzandosi nelle prime 18
posizioni delle classifiche della Top 50 Italia di Spotify e la
top 100 Italy di Apple Music. Tutti i brani dell’album sono
nella Top 50 di tutti i servizi in streaming disponibili e 15
tracce hanno già superato il milione di streaming ciascuna. Non
solo: due tracce del disco hanno occupato la classifica di
Spotify mondiale: sono “Solite pare”, la focus track del disco
in feat. con Tha Supreme & Sfera Ebbasta, alla 90/a posizione, e “Dream Team”, traccia corale che coinvolge Pyrex, Capo Plaza,
Tedua & Shiva, in top 200. Il primo singolo estratto dall’album, “La strega del frutteto” in feat. con chiello & Madame occupa
invece la terza posizione della Viral 50 Italia e la 40/a
posizione della Viral 50 Global. X2 fa quasi strike anche tra i
singoli più scaricati secondo i dati Fimi/Gfk occupando sei
posizioni nella top10 (dalla prima con “Solite pare”, alla
terza, proseguendo con la quinta, nona e decima) e altre undici
a seguire nella classifica che arriva fino a 100 dischi. “X2” è
primo anche tra gli album più venduti.
    Il disco di Sick Luke spodesta “Noi, Loro, Gli altri” di
Marracash dalla vetta della hit spingendolo al secondo posto.
    Segue “Blu celeste” di Blanco che perde una posizione. New
entry sul quarto gradino con “Dawn Fm”, quinto album del
cantautore canadese The Weeknd. Scivola di due posizione e si
ferma sulla numero cinque, “Gvesvs” di Guè. (ANSA).
   

Leave a comment