Post

Share this post

Oscar: scontro McGowan-Portman su registe donne

(ANSA) – NEW YORK, 13 FEB – Il gesto di Natalie Portman, che si e’ presentata agli Oscar indossando una cappa ricamata con i nomi di registe donne, non e’ andato a genio a Rose McGowan: l’attrice americana, accusatrice di Harvey Weinstein e in prima linea nel movimento #MeToo, ha accusato la collega di essere “un’ipocrita” che non traduce nei fatti quel che predica sul tappeto rosso.
    “E’ proprio il tipo di protesta che attira recensioni estasiate sui media, mentre era solo un’attrice che recitava la parte di quella a cui queste cose importano”, ha sparato a zero Rose su Facebook: “Trovo questo tipo di attivismo profondamente offensivo per quante tra noi fanno il vero lavoro”.
    Parole di fuoco: “Smetti di fingere di essere una campionessa di altro che non e’ te stessa. Hai lavorato con due registe donne nella tua lunga carriera, e una eri tu”. All’ira della McGowan, la Portman ha replicato in una intervista al Los Angeles Times, invitando il pubblico a non considerarla coraggiosa per i nomi ricamati sulla cappa: “Coraggio e’ un nome che associo alle donne che nelle ultime settimane hanno testimoniato contro Weinstein nonostante incredibili pressioni”.
    E a Rose che l’ha accusata di aver fatto pochi film diretti da donne ha risposto osservando che “purtroppo i film non fatti che ho cercato di fare sono una storia di fantasmi”. (ANSA).
   

Leave a comment