PADOVA : UNA VITA CONTRO LA DROGA

Giovedì 12 settembre alle ore 21 nella Chiesa dello Spirito Santo, quartiere Forcellini di Padova, si terrà l’incontro con , da anni impegnata nella prevenzione dell’uso della droga. La sua vita fu cambiata da una mezza pasticca di ecstasy presa per la prima volta, una sera in un momento di sballo; il fisico reagì con il blocco del fegato. Fu necessario un trapianto, e così iniziò un lungo periodo in cui fu sospesa tra la vita e la morte, anni di farmaci e malattie contratte a causa dell’operazione. Un calvario di lunghe degenze in ospedale, unito all’emozione di ricevere un organo da un’altra persona. Un po’ alla volta le cose migliorarono, e Giorgia riprese una vita normale, capì che era arrivato il momento di dare un nuovo senso a quanto le era successo. Cominciò a seguire suo padre, che andava nelle scuole a raccontare la sua storia per aiutare i ragazzi a stare lontani dalla droga e mostrare loro le conseguenze di un gesto assurdo. Una laurea in Scienze della Formazione e poi la decisione di dedicarsi a tempo pieno a diffondere la cultura contro la droga. Tuttora visita moltissime scuole, parla con adolescenti in palazzetti dello sport, palestre, aule scolastiche, scrive due libri sulla sua esperienza, nei quali racconta come la sua esperienza è stata vissuta dai suoi familiari. Di recente è uscito il film “La mia seconda volta” che racconta la sua storia.“Non dobbiamo cancellare il nostro passato, anche quando è doloroso. Dobbiamo passare oltre, portandolo con noi. Perché è questo che ci rende unici e bellissimi” recita il trailer, riassumendo una vicenda dalle tinte forti. Nei suoi interventi di sensibilizzazione Giorgia parla con il pubblico (spesso giovane) con immediatezza, facendo conoscere la sua storia e stabilendo un vero dialogo per riuscire con le risposte a parlare alla mente e al cuore di tutti, mostrando come la droga peggiori situazioni difficili, oppure addirittura porti in una spirale stupida, per il malaffare di chi sfrutta la debolezza altrui. Per la sua capacità di entrare in contatto con le persone e far riflettere su un tema di grande attualità la parrocchia dello Spirito Santo ha invitato giovedì 12 settembre Giorgia a tenere un incontro aperto ai giovani e agli adulti. L’incontro è la serata culturale della sagra (dal 6 al 15 settembre), che da trent’anni è un momento importate per il quartiere. Giorgia sarà protagonista, con ampio spazio dedicato alle domande dal pubblico per un confronto franco e diretto su un tema di continua attualità. 

Leave a Comment